CALABRIA E BASILICATA

Lo scorso 28 settembre, nella Sala Stampa del Centro Congressi dell’Università della Calabria, un intero pomeriggio è stato dedicato a discutere di economia collaborativa con il contributo di operatori, imprenditori e innovatori regionali e nazionali nell’ambito del workshop “Dalle piattaforme digitali alle imprese sociali: modelli di business per la sharing economy”.

L’incontro è stato organizzato da SPIN per il progetto europeo SharEEN (www.shareen.eu) in collaborazione con Goodwill e Talent Garden Cosenza, con l’obiettivo di comprendere meglio le esigenze delle iniziative già attive nella regione, estendere e verificare la prima mappatura effettuata dal progetto e stimolare ulteriori opportunità di approfondimento e collaborazione.

Dopo una breve presentazione del progetto SharEEN da parte di SPIN e un’introduzione sull’economia collaborativa degli “youth workers” di Goodwill, Marta Mainieri (slide Collaboriamo.org) in videoconferenza si è concentrata sulle peculiarità del modello e sulle criticità di progettazione di una piattaforma collaborativa che, a differenza di altre iniziative, è necessariamente centrata sulla “costruzione di una comunità” seguendo almeno cinque dimensioni: il bisogno della comunità, la “scelta” degli utenti, le modalità dello scambio, la costruzione della fiducia, i membri della comunità.

A seguire, numerosi interventi hanno arricchito il confronto e la mappa regionale realizzata da SPIN per il progetto SharEEN con una ventina di esperienze che nascono “dal digitale” e da matrici più “sociali”/ territoriali. Samuele Furfaro (www.macingo.com, slideMacingo) ha presentato Macingo, community italiana di condivisione di trasporti per merci ingombranti in forte crescita e Stefano Caccavari ha raccontato l’esperienza di Orto in Famiglia e Mulinum per valorizzare un territorio con vocazione agricola. Tema ripreso anche da Pietro Molinaro, presidente di Colidretti Calabria. Molto interessante anche l’esperienza dell’Albergo Diffuso di Belmonte nel recupero di abitazioni abbandonate in chiave di turismo di comunità e le iniziative in fase di avvio di Sensappzionale per il turismo di prossimità e Otakube per uno spazio comune per appassionati di cosplay e fumetti.

Nella seconda parte dell’incontro, Luca Tesauro (Giffoni Innovation Hub), Raffaele Vitulli (Matera Hub, slideMateraHub), Demetrio Naccari (Prepare4Change, slideP4C) e Gennaro Di Cello (Entopan) hanno ragionato a partire dalle loro esperienze sul ruolo degli hub per facilitare lo sviluppo dei talenti, moltiplicare le opportunità e superare il “rischio di nanismo”, lavorando anche sulla costruzione di “reti di reti”.

In conclusione, oltre che arricchire la mappa delle iniziative di economia collaborativa, il workshop ha contribuito ad individuare alcune aree di criticità quali, in particolare: la difficoltà di focalizzare il “bisogno della comunità”, la carenza di figure con esperienza su tecnologie e marketing per la sharing economy, la costruzione della fiducia: dal tema della trasparenza nell’uso dei dati, alla sicurezza delle transazioni, es. assicurazioni, a quello della “cura” degli utenti della piattaforma, es. rating,  il ruolo degli “hub” per costruire reti (e reti di reti) e facilitare lo sviluppo di talenti (come sostenere e interconnettere gli hub).

Ulteriori contributi su fabbisogni, ostacoli e spunti per nuove iniziative possono essere raccolti attraverso la consultazione on-line del progetto SharEEN www.shareen.eu/news/43-consultation

In chiusura, è stata illustrata anche la partecipazione del progetto SharEEN a Sharing Islands 2018 (Tenerife, 28 novembre – 1 dicembre 2018, quarta edizione del forum europeo).

I momenti su twitter

https://twitter.com/i/moments/1052127452644954112

Materiali

  • Presentazione del workshop e del progetto SharEEN”, Giuseppe Rossi, SPIN link
  • Le caratteristiche dell’economia collaborativa”, Lucia Moretti e YouthWorkers, Goodwill, link
  • Piattaforme collaborative: quali caratteristiche e come si disegnano”, Marta Mainieri, Collaboriamo.org, link
  • Macingo, il trasporto merci a portata di click”, Samuele Furfaro, Macingo srl, link
  • “Mulinum”, intervista TG3 a Stefano Caccavari, link
  • Piattaforma Archimede”, Demetrio Naccari, Prepare for Change, link
  • Gli Hub per lo sviluppo di imprese culturali e creative”, Raffaele Vitulli, Matera Hub, link
  • Resoconto dettagliato del workshop, link